Smartwatch: come funzionano, criteri per la scelta, guida all’acquisto, prezzi, marche, opinioni, modelli migliori del 2020

Orologi capaci di collegarsi a internet, gestire le notifiche dei nostri smartphone, aiutarci nella nostra routine quotidiana di allenamento, avvertire il nostro medico in caso di malore. Ebbene sì, gli smartwatch sono entrati prepotentemente a fare parte della nostra quotidianità, tanto che ormai non li guardiamo più con lo stupore con cui fino a qualche decennio fa avremmo guardato l’orologio spia di James Bond.

Il termine smartwatch significa letteralmente “orologio intelligente” e sta ad indicare una particolare tipologia di orologi dotati di funzioni aggiuntive rispetto al classico cronometraggio del tempo, funzione principale di un orologio. Questi orologi intelligenti, invece, sono dei veri e propri computer da polso equipaggiati con avanzati sistemi operativi, una memoria estesa e un collegamento wireless che gli consentono di svolgere le operazioni più disparate come monitorare il cellulare, controllare la posta, far partire le chiamate dal cellulare, monitorare i parametri vitali quando ci alleniamo, ecc.

In commercio si possono trovare diversi modelli e diverse tipologie di smartwatch. Prima di acquistare un orologio di questo tipo occorre prestare molta attenzione a fattori come il sistema operativo, le funzioni disponibili, il tipo di display, la batteria, ecc. È importante, inoltre, acquistare uno smartwatch che sia compatibile con il nostro smartphone. In questa nostra guida vi forniremo una serie di consigli e suggerimenti per scegliere lo smartwatch più adatto alle vostre esigenze e al budget a vostra disposizione.

Smartwatch: quale scegliere?

Quando ci si appresta ad acquistare uno smartwatch bisogna avere ben chiari due elementi: a cosa ci serve uno smartwatch e il tipo di smartphone a cui intendiamo associarlo. Acquistare un dispositivo di questo tipo senza tenere in considerazione questi due elementi significa rischiare di fare un acquisto inutile. I criteri da tenere presente prima di acquistare un orologio hi-tech sono essenzialmente quattro:

  1. Sistema operativo e hardware
  2. Funzioni disponibili
  3. Praticità (caratteristiche batteria schermo, display)
  4. Design e forma

Come scegliere il sistema operativo?

Gli smartwatch sono orologi digitali che per funzionare necessitano di un sistema operativo come quelli che utilizzano i computer o gli smartphone per funzionare. Il sistema operativo è il “cervello” dell’orologio intelligente ed è ciò che consente di gestire le varie app e le varie funzioni di cui dispone un determinato dispositivo.

Gli smartwatch possono essere essenzialmente di due tipi: ibridi o digitali. Gli orologi ibridi sono essenzialmente degli orologi tradizionali con quadrante e lancette che oltre al cronometraggio del tempo, offrono tutta una serie di funzioni aggiuntive.

Gli smartwatch non sono universalmente idonei per tutti i tipi di smartphone, ma è il sistema operativo che definisce la compatibilità tra un dispositivo da polso e un cellulare. Prima di acquistare un orologio di questo tipo, quindi, è importante verificare la compatibilità con il nostro smartphone. Gli smartwatch  possono supportare diversi sistemi operativi, eccoli nel dettaglio:

  • Wear OS. Questo sistema operativo è indicato per dispositivi Android.
  • Watch Os. È il sistema operativo degli Apple Watch ed è compatibile con gli iPhone 5 e successivi.
  • Tizen. Questo sistema operativo, infine, è studiato per adattarsi a dispositivi mobili con sistema operativo Linux.

Un altro fattore da valutare quando si sceglie uno smartwatch è l’hardware (Cpu, Gpu, RAM) che è fondamentale per garantire alte prestazioni. Più sarà potente il processore, maggiore sarà la RAM e più veloce sarà l’esecuzione delle App.

Quali sono le funzioni disponibili per un orologio intelligente?

Gli orologi di questo tipo possono avere un numero variabile di funzioni e la scelta, naturalmente, dovrà tenere conto delle nostre effettive esigenze. Sapere cosa vogliamo da uno smartwatch ci aiuterà a scegliere un modello dotato di tutte le funzioni di cui abbiamo bisogno.

Le possibili funzioni disponibili in uno smartwatch possono essere suddivise essenzialmente nei seguenti gruppi:

  • Notifiche. Appartengono a questo gruppo tutte le funzioni relative all’attività del nostro smartphone: sincronizzazione con il cellulare, notifiche messaggi, notifiche chiamate, batteria scarica, ecc.

Alcuni smartwatch dispongono di una slot per la SIM così da poterlo utilizzare direttamente anche per effettuare e ricevere chiamate proprio come se si trattasse di un telefono.

  • Sicurezza. Le funzioni legate alla sicurezza sono: gps, chiamate emergenza, lancio SOS, rilevatore di caduta, ecc.
  • Salute. Al gruppo delle funzioni relative alla salute appartengono, invece, tutte quelle applicazioni che consentono il monitoraggio dei parametri vitali come ad esempio il sensore per il rilevamento del battito cardiaco, quello per la temperatura corporea, il rilevatore di stanchezza, ecc.
  • Sport. Le funzioni legate allo sport e al monitoraggio dell’attività atletica sono sicuramente tra le funzioni più ricercate in uno smartwatch. Tra le più diffuse ci sono: misuratore di passi, consumo calorie, bussola, previsioni del tempo, ecc.

Gli sportivi possono optare anche gli smartband, indossabili da polso digitale molto simili agli smartwatch, ma con un numero minore di funzioni tutte specifiche per lo sport e l’attività fisica.

  • Connettività. Per connettività si intendono le funzioni che consentono al dispositivo da polso di navigare in rete.
  • Risparmio energetico. Molti smartwatch dispongono di sistemi di risparmio energetico per preservare la durata della batteria più a lungo come ad esempio la funzione “Always on” che consente di tenere lo schermo sempre acceso a basso consumo per non prosciugare la batteria.

Praticità: quali caratteristiche per batteria, display e touchscreen?

Uno smartwatch non deve essere solo funzionale, ma anche pratico e facile da utilizzare. Prima di procedere con la scelta di un orologio hi-tech è necessario valutare attentamente tre elementi: batteria, display e tipo di touchscreen.

La batteria deve garantire una buona autonomia e deve essere corredata da avanzati sistemi di risparmio energetico, così da non ritrovarsi con l’orologio scarico quando più se ne ha bisogno. Sì tratta di dispositivi molto complessi che necessitano di un notevole dispendio di energia per funzionare al meglio.

Il display deve avere una buona leggibilità al sole e deve disporre di un sensore di luminosità in grado di regolare il livello dello schermo in base alla luminosità dell’ambiente. Accertatevi anche che il display abbia una risoluzione ottimale anche per la visione angolare.

Il tipo di touchscreen influisce notevolmente sulla leggibilità e fruibilità del display poiché interviene sulla luminosità, la risoluzione delle immagini e la possibilità di utilizzare il dispositivo anche al buio.

Lo schermo tattile, infine, è uno degli elementi costitutivi di uno smartwatch e come tale va valutato con molta attenzione. È possibile scegliere tra diverse tipologie di touchscreen, tra cui:

  • Schermo LCD (più economico)
  • Schermo LCD Sharp Memory (basso consumo/caro)
  • Schermo e-Ink (basso consumo/caro; non può essere utilizzato al buio)
  • Schermo Oled (basso consumo/caro; altissima risoluzione delle immagini)
  • Schermo Meme (basso consumo/caro; si adatta automaticamente all’ambiente)

Anche l’occhio vuole la sua parte: forma e design

Gli smartwatch, in quanto dispositivi da polso, sono destinati ad essere indossati e di conseguenza devono avere un design e delle forme accattivanti. Il design della maggior parte di questi dispositivi ricorda quello dei più comuni orologi da polso e oltre ad avere un valore estetico, ha anche una funzione pratica. Gli smartwatch, infatti, devono essere belli ed eleganti, ma anche comodi da indossare, non risultare troppo pesanti o ingombranti, non creare problemi alla pelle e soprattutto devono essere pratici da consultare.

La maggior parte dei modelli in commercio hanno il quadrante tondo o squadrato. I primi sono più simili agli orologi tradizionali, ma offrono uno spazio minore per lo schermo rispetto a quelli con display quadrato e di conseguenza potrebbero essere più difficili da consultare. Alcuni modelli, inoltre, dispongono di cinturini intercambiabili per adattarsi a tutte le esigenze di stile.

La forma e il design di uno smartwatch non sono elementi di secondaria importanza, dal momento che si tratta di un dispositivo che una volta acquistato entrerà a fare parte della nostra quotidianità. Praticità, leggerezza e indossabilità sono fattori di primaria importanza quando ci si appresta ad acquistare un dispositivo multifunzione di questo tipo.

Il prezzo: quanto costano?

In commercio si possono trovare smartwatch adatti a tutte le esigenze di budget e di conseguenza, se si hanno le idee chiare su ciò di cui si ha bisogno, non sarà difficile trovare il dispositivo giusto per le proprie esigenze senza dover spendere un capitale.

I criteri relativi alla scelta di uno smartwatch, di cui abbiamo appena parlato, influenzano inevitabilmente il prezzo finale di questo tipo di dispositivi: sistema operativo, funzioni disponibili, autonomia della batteria, praticità e design estetico sono indicatori della qualità del prodotto e di conseguenza anche del valore dell’orologio.  In linea di massima gli smartwatch si differenziano in base alla fascia di prezzo di appartenenza che può essere: bassa, media o alta.

Gli smartwatch di fascia bassa hanno un costo variabile tra i 100 e i 200 euro e un numero limitato di funzioni. Nei dispositivi di questa fascia di prezzo sono presenti tutte le funzioni principali come le notifiche, il contapassi, il GPS e le chiamate di emergenza.

Man mano che si sale di prezzo, aumenta anche il numero e la tipologia di funzioni disponibili. Gli smartwatch di fascia media possono costare tra i 250 e i 400 euro. Gli orologi hi-tech di fascia alta infine, oltre a possedere un numero elevato di funzioni, solitamente sono curati nei minimi dettagli anche per quel che riguarda il display, lo schermo tattile e il design. Questi dispositivi possono arrivare anche a superare i 900 euro.

Un buon modo per risparmiare e acquistare uno smartwatch ad un prezzo più conveniente è quello di monitorare le offerte e le promozioni da parte di siti di e-commerce generalisti e/o specializzati nel settore dell’ hi-tech.

Come funziona uno smartwatch?

Gli smartwatch sono essenzialmente dei computer da polso e come tali hanno una struttura ben definita che comprende: sensori per la rilevazione dei dati, un sistema operativo e un display su cui vengono indicate le informazioni. Il funzionamento è molto semplice: i sensori catturano i dati che poi vengono processati dal sistema operativo e le informazioni sono poi inviate al display.

Questi dispositivi sono dotati di una MCU (Micro Control Unit) che gestisce le diverse funzioni e controlla tutti i sensori e le unità di processamento (processori sensori, processore grafico, bluetooth, ecc).

I sensori sono una parte molto importante per il corretto funzionamento di un dispositivo da polso poiché consentono di raccogliere dal mondo esterno tutte le informazioni necessarie all’orologio. I sensori possono essere di vario tipo:

  • Sensori di movimento
  • Biosensori per il rilevamento di parametri biologici come il livello del glucosio nel sangue, la pressione arteriosa, la temperatura corporea, ecc.
  • Sensori ambientali che rilevano le condizioni dell’ambiente circostante come la temperatura, il tasso di umidità, la pressione, ecc.

Gli smartwatch, grazie alla presenza di biosensori, sono dispositivi utilissimi anche in campo medico, poiché consentono di monitorare costantemente pazienti con gravi insufficienze cardiache, diabetici, ecc. Oltre a tenere sotto controllo i parametri vitali, gli smartwatch consentono anche di lanciare immediatamente l’allarme in caso di pericolo chiamando i soccorritori.

Il lavoro congiunto e coordinato di tutte le sue componenti  garantisce il corretto funzionamento di uno smartwatch.

Per una maggiore chiarezza integriamo il seguente video in cui viene fornita una dimostrazione pratica su come collegare uno smartwatch ad uno smartphone con sistema operativo Android.

Differenza tra Smartwatch e Smartband: quale scegliere?

Gli smartwatch non sono gli unici indossabili da polso intelligenti, ma in commercio si possono trovare anche gli smartband, detti anche “braccialetti intelligenti” che, alla pari degli orologi hi-tech, garantiscono tutta una serie di utilissime funzioni.

A differenza degli smartwatch, i braccialetti intelligenti sono utilizzati principalmente per il monitoraggio delle attività sportive, di conseguenza sono dotati di sensori e funzioni specifiche che consentono di monitorare la frequenza cardiaca, le calorie bruciate, i chilometri percorsi, di mantenere un calendario aggiornato degli allenamenti, ecc.  I modelli di smartband di ultima generazione si sono arricchiti anche di funzioni meno specifiche come la gestione delle notifiche sul cellulare e in alcuni casi consentono anche di controllare l’orario. Sono più economici e discreti rispetto agli smartwatch che dispongono di un maggior numero di funzioni e di conseguenza hanno dimensioni e costi maggiori.

Si tratta di due dispositivi concettualmente molto simili, ma allo stesso tempo diversissimi tra loro e la scelta tra l’uno e l’altro dipenderà solo dalle esigenze di ciascuno di noi. Se avete bisogno di un dispositivo completo e multifunzione, allora, dovreste optare per uno smartwatch, mentre se cercate qualcosa di più semplice, che vi aiuti  ad allenarvi e non sia eccessivamente ingombrante, allora uno smartband è quello che fa al caso vostro.

Conclusioni

In conclusione, possiamo affermare con certezza che gli smartwatch sono il futuro degli indossabili da polso e in breve diventeranno dei dispositivi irrinunciabili, proprio come è accaduto negli ultimi decenni con i cellulari. L’acquisto di uno smartwatch deve essere fatto con attenzione, non solo per via del costo, non proprio irrisorio, ma anche per evitare di acquistare un dispositivo non compatibile con il nostro smartphone, o, inadeguato per le nostre esigenze.

Prima di scegliere il vostro orologio intelligente, quindi, accertatevi che utilizzi un sistema operativo compatibile con il vostro smartphone (solo così sarete in grado di gestire le notifiche tramite orologio) e controllate che disponga di tutte le funzioni di cui avete bisogno. Non tutti gli smartwatch, infatti, sono uguali, le funzioni e i sensori con cui sono equipaggiati li differenziano gli uni dagli altri, rendendo alcuni modelli più adatti per determinati utilizzi e meno per altri. Se, ad esempio siete interessati ad un dispositivo che vi aiuti a gestire le notifiche del cellulare, controllare la posta e così via, allora non vi servirà un dispositivo con funzioni legate allo sport e viceversa, se siete sportivi e amate la corsa, potreste essere interessati a modelli con app specifiche per la corsa.

Prestate anche attenzione alle caratteristiche dello schermo, alla sua leggibilità in ogni condizione di luce e alla sua indossabilità. Sarebbe un peccato, infatti, acquistare un dispositivo multifunzione perfetto, ma pesante da indossare o difficile da consultare, perché finireste per chiuderlo in un cassetto dopo pochi utilizzi.

Erroneamente considerati un vezzo da nerd in fissa con la tecnologia, in realtà gli smartwatch sono dispositivi utilissimi per migliorare la nostra quotidianità e in alcuni casi possono anche salvare la vita delle persone. Gli smartwatch, infatti, possono rivelarsi un importante aiuto per chi ha problemi di salute poiché grazie ad appositi sensori consentono di mantenere sempre sotto controllo i parametri vitali come battito cardiaco, pressione sanguigna, glucosio nel sangue, ecc. e di inviare tempestivamente l’allarme in caso di problemi o malori improvvisi.

Se state pensando di acquistare uno smartwatch, il nostro consiglio è quello di valutare con attenzione le vostre esigenze, analizzare con cura i vari modelli e non acquistare il primo che attira la vostra attenzione, ma ponderare attentamente i pro e i contro. In commercio esistono smartwatch per qualsiasi tipo di budget, quindi non faticherete a trovare quello che maggiormente si adatta alle vostre esigenze e necessità.

Maria Rita Esposito

Back to top
Smart Watch Migliori